ilariola Sossega, coração!

Quando arrivai a Lisbona nel 2012, precisamente il 1° gennaio, non avevo assolutamente idea di quello che sarebbe successo.

Da assoluta ignorante, mi aspettavo un Paese fotocopia della Spagna e in poche parole “satellite” rispetto a Madrid, Barcellona, eccetera… Ben presto, sono stata smentita: ovvero, la lingua a livello fonetico abbastanza diversa, suoni nasali complicati, o aspirati, strascicati…

La loro cultura, forte dei secoli delle grandi scoperte geografiche di Magalhaes (Magellano) e Vasco da Gama, e la loro fierezza nell’aver strappato territori alla Spagna grazie a Dom Afonso Henriques, col tempo mi hanno fatto innamorare di questo Paese. Potrei parlare di Guimarães, prima capitale del Paese e di altre cose interessanti: se volete un’infarinatura della storia del Portogallo, potete leggerla qui.

Il poster, che ho trasformato anche in borsa grazie al sito di Toranja, recita questi versi di Fernando Pessoa:
“Sossega, coração! Não desesperes!
Talvez um dia, para além dos dias,
Encontres o que queres porque o queres.
Então, livre de falsas nostalgias,
Atingirás a perfeição de seres.”

[Trad. Tranquillo, cuore! Non disperare! Tranquillo, cuore! Non disperare! Forse un giorno, oltre i giorni, Trova quello che vuoi perché lo vuoi. Quindi, libero dalla falsa nostalgia, Raggiungerai la perfezione degli esseri.]

Nella composizione, un’icona classica di Lisbona, ovvero il Ponte 25 de Abril, e un cuore di filigrana che sfortunatamente ho perso. Ho usato la sigla popolare di Lisbona, ovvero “LX”, su una foto color seppia, volutamente nebulosa e “disturbata” da pennellate. Vuole essere uno dei miei primi omaggi alla città, che a modo suo è stata la mia casa per 6 anni.

 

Facebooktwitterpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *